Descrizione immagine

Counseling ABC®

Il Counseling                                                  Il modello ABC®                                                        


Il sostantivo counseling deriva dal verbo inglese to counsel, che risale a sua volta dal verbo latino consulo-ĕre, traducibile in "consolare", "confortare", "venire in aiuto".
Il termine counseling indica un'attività professionale che tende ad orientare, sostenere e sviluppare le potenzialità del cliente, stimolando le sue capacità di scelta, promuovendone atteggiamenti attivi, propositivi e sostenendo i punti di forza e le  capacità di autodeterminazione del cliente. 
E' uno spazio di ascolto e di riflessione, nel quale esplorare difficoltà relative a processi evolutivi, fasi di transizione e stati di crisi e rinforzare capacità di scelta o di cambiamento. 
Si occupa di problemi non specifici (prendere decisioni, miglioramento delle relazioni interpersonali) e contestualmente circoscritti (famiglia, lavoro, scuola).
L'attività di counseling è svolta da un counselor, un professionista in grado di aiutare l'interlocutore in problematiche personali e private ed è finalizzata a «consentire ad un individuo una visione realistica di sé e dell'ambiente sociale in cui si trova ad operare, in modo da poter meglio affrontare le scelte relative alla professione, al matrimonio, alla gestione dei rapporti interpersonali, con la riduzione al minimo della conflittualità dovuta a fattori soggettivi».

E' inoltre «un'attività di competenza relazionale che utilizza mezzi comunicazionali per agevolare l'autoconoscenza di se stessi attraverso la consapevolezza e lo sviluppo ottimale delle risorse personali, per migliorare il proprio stile di vita in maniera più soddisfacente e creativo».
Secondo Rollo May – uno dei padri fondatori del counseling insieme a Rogers – il counselor ha il compito di «favorire lo sviluppo e l'utilizzazione delle potenzialità del cliente, aiutandolo a superare eventuali problemi di personalità che gli impediscono di esprimersi pienamente e liberamente nel mondo esterno [...]
Il superamento del problema, la vera trasformazione, comunque, spetta solamente al cliente: il counselor può solo guidarlo, con empatia e rispetto, a ritrovare la libertà di essere se stesso». 



Perchè il Counseling modello ABC 

Sono rimasta incantata dall'immediatezza e dalla semplicità di questo modello di Counseling che, a mio parere, fornisce una visione significativa nella struttura della magia del linguaggio e nel potere che le parole hanno di toccare, ispirare e guidare le persone.




 
abc
(Approccio Breve Cinque incontri)

L’ABC® è un approccio innovativo alla crescita personale e alla ricerca delle soluzioni ideato da Charlie Fantechi e dai suoi collaboratori, e sviluppato e testato su migliaia di clienti del Centro di Counseling Breve®.

 

L’Approccio Breve Cinque incontri (ABC®) è un protocollo di intervento per le problematiche individuali e relazionali che riunisce sotto un unico modello esperienze maturate in diverse discipline:

• PNL sistemica
• Approccio orientato alla soluzione
• Approccio strategico
• Ipnosi Conversazionale®
• Impact Therapy e EMI

Questo modello si caratterizza per il fatto che si fanno attività prestabilite, cioè, una serie di attività in scaletta, calibrate sul cliente. Si ha quindi un approccio molto pragmatico, strutturato e caratterizzato da una precisa procedura da seguire.

(dal sito www.charliefantechi.com)

Descrizione immagine
PERCHE' IL COUNSELING NON VA CONFUSO CON LA PSICOTERAPIA

A differenza del paziente nella psicoterapia, il cliente nel counseling non ha bisogno di essere curato né aiutato a superare una sofferenza psicologica, ma si avvale delle competenze del counselor come sussidio delle capacità che già possiede in modo da conseguire gli obiettivi che desidera.
Da un punto di vista epistemologico il counseling si differenzia dalla psicoterapia per:
  • l'adozione di un metodo diverso da quelli riferiti a "medico-paziente" propri dei modelli psicoterapeutici (anche se ciò non si verifica nell'approccio centrato sulla persona rogersiano dove counseling e psicoterapia condividono la stessa impostazione dove l'esperto è il cliente);
  • la definizione dell'obiettivo concreto e del contesto spazio-temporale della relazione counselor-cliente;
  • l'esclusione della patologia come settore di intervento
Ambiti del Counseling
Problemi interpersonali limitati e specifici all'area del conflitto, stress, scelte e decisioni difficili da compiere, 
crescita, prevenzione e sviluppo della personalità, questioni educative e di orientamento vocazionale.